GRUPPO GIOVANI – Corno alle Scale e cascate del Dardagna (EE)

Off Di

Domenica 13 Giugno 2021

L’escursione si svolge all’interno del parco regionale del Corno alle Scale, il principale rilievo dell’Appennino bolognese. Il punto di partenza è il rifugio del Cavone (1415 m). Costeggiando il laghetto al suo fianco imboccheremo il sentiero CAI 337 e inizieremo la salita, inoltrandoci nella fitta faggeta, finché si aprirà d’improvviso davanti a noi l’anfiteatro della valle del Silenzio. Proseguiremo tenendo il sentiero CAI 337, fino ad arrivare al Passo del Vallone (1697 m) ed innestarci sul crinale. Risaliremo con cautela la cresta rocciosa dei Balzi dell’Ora, la gradinata naturale che conduce alla vetta del Corno e che ci ripagherà la fatica offrendoci meravigliosi scorci di panorama. Giunti sulla cima con l’imponente croce, Punta Sofia (1939 m), godremo di una vista mozzafiato a 360 gradi: in base alla limpidezza della giornata è possibile vedere in lontananza le Alpi verso nord, il litorale toscano e oltre. Dopo una meritata pausa riprenderemo il cammino rimanendo sul crinale, sentiero CAI 00, fino ad approdare al lago Scaffaiolo (1785 m). Questo piccolo specchio d’acqua costituisce il bacino più alto dell’intera catena appenninica e si presenterà come punto ideale per sdraiarci al sole e consumare il pranzo, vista anche la presenza nei suoi pressi del rifugio Duca degli Abruzzi. Riprese le energie, inizieremo a scendere di quota seguendo il sentiero CAI 401 e successivamente il CAI 333, che ci condurrà alle pendici del monte e attraverso una faggeta per seguire il corso del Dardagna e le spettacolari cascate create dai suoi balzi. In seguito, devieremo dal sentiero per prendere il CAI 331 che conduce più brevemente a Madonna dell’Acero (1198 m).